Il “Piccolo Principe” a sostegno della sanità

Un lavoro d’equipe per aiutare il Centro Ferrarese di Neuropsichiatria e Neuropsicologia

“Lo scopo dell’evento di sabato non è certo quello di pubblicizzare la nostra cooperativa sociale “Piccolo Principe”, ma piuttosto quella di farla davvero conoscere come servizio alla cittadinanza”. Ne parla così, in modo semplice ed efficace, il presidente Michele D’Ascanio che presenterà insieme ai colleghi – sabato 21 febbraio alle 11 presso la sede di via Bologna 306 – gli obiettivi e la struttura di questa importante realtà, alla presenza anche di amministratori locali insieme a coloro che vorranno conoscere da vicino il lavoro clinico di questo gruppo di psicologi, logopedisti, neuropsichiatri per l’infanzia, educatori professionali e sanitari, neuro psicomotricisti e psicomotricisti.

La cooperativa si è costituita il 15 aprile come cooperativa sociale con l’obiettivo di lavorare in ambito sanitario ed educativo. La cooperativa gestisce il Centro Ferrarese di Neuropsichiatria e Neuropsicologia dell’età evolutiva (Cnpi) il Centro Ferrarese di Neuropsichiatria che, come struttura sanitaria autorizzata, lavora ufficialmente da ottobre 2014 anche se il gruppo di lavoro che lo compone, collabora ormai da 10 anni. I professionisti che hanno fondato la cooperativa sono 15, ad oggi il gruppo di lavoro si compone già di 20 persone, ed i bambini seguiti dal centro sono circa 450.

“Il tipo di approccio è quello multidisciplinare e trova la sua massima espressione nel lavoro d’equipe, in cui possono essere coinvolte le molteplici professionalità – continua con una punta d’orgoglio D’Ascanio – e tutti i percorsi diagnostici e terapeutici seguono linee guida e protocolli internazionali riconosciuti dall’istituto Superiore di Sanità”.

“Il Piccolo Principe” è associato a Confcooperative Ferrara, sabato all’inaugurazione ufficiale saranno presenti il presidente Roberto Crosara e il direttore Ruggero Villani secondo i quali “è una realtà importante, una cooperativa che esprime con il lavoro di gruppo, la condivisione di un progetto e le alte competenze, i valori veri della cooperazione”.

Il poliambulatorio si rivolge alle famiglie, ai genitori, agli adolescenti che hanno bisogno di cura ed assistenza psicologica e/o neuropsichiatrica. Il Cnpi è aperto ad ogni tipo di collaborazione con associazioni del territorio e istituzioni. Al momento è sede dell’Aidee – associazione Italiana Disprassia Età Evolutiva.

Follow by Email
Facebook
Facebook
Twitter
LinkedIn